Il periodico, nato nel 2007, ha sviluppato nei dodici numeri annuali diretti da Fulvio Pezzarossa, e successivamente da Donata Meneghelli, un lavoro critico sulle scritture generate dai processi migratori, esplorando i temi dell’esilio, della diaspora, del viaggio, ed i movimenti transculturali innescati dalla condizione postcoloniale, mettendo in campo intrecci disciplinari, prodotti testuali e risorse espressive convergenti su vari nuclei tematici. Esso si prefigge una risposta politica, partecipata e praticabile, alle difficili sfide di un mondo in trasformazione, dove il movimento, la fuga, l’espatrio, e le loro impronte sull’immaginario, segnano la mondialità dinamica delle traiettorie migratorie.

ISSN 2035-7141

Avvisi

Ultimo numero

N. 13 (2019): Turismo e migrazione
dettaglio da Giorgio De Chirico, Archeologi misteriosi. Museo Carlo Bilotti - (c) Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

A cura di Pierluigi Musarò ed Emanuela Piga Bruni
La presentazione del numero, tenutasi nell'ambito di It.a.cà, Festival del turismo responsabile, è disponibile qui

 

Pubblicato: 2020-12-30

Fascicolo completo

Visualizza tutte le uscite